logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Contenuto

Tolle

 

BREVE STORIA

Tolle è uno dei più vecchi paesi del Comune. Il primo insediamento, un villaggio di pescatori, è già presente nei primi anni del 1700 e sembra che sia stato proprio il porticciolo in legno (in dialetto locale "tole") che sorgeva lungo il Po a dare il nome all'intero Comune.

Nel 1740 viene istituita la parrocchia, la terza dopo Ca' Venier e Donzella, che viene dedicata alla Madonna del Rosario. Secondo la leggenda, la statua sarebbe stata portata a Tolle da signori veneziani già alla fine del 1600 per essere deposta in una cappella appositamente costruita. Ai pochi residenti che la facevano oggetto di venerazione venne fatto obbligo di portarla in processione solo ogni 50 anni.

Tolle è stato un paese molto popolato tanto da avere la farmacia fin dall'800 e di quegli anni è pure l'insediamento della Guardia di Finanza; vennero quindi il cinema, uno dei primi dell'intero Comune, la sala da ballo ed il medico. Tolle che, tra l'altro aveva una sagra paesana molto rinomata, per paesi quali Ca' Mello, Ca' Dolfin, Scardovari e Polesine Camerini fungeva da punto di contatto con il resto del mondo.

Una annotazione in merito al servizio medico che partendo dalla frazione di Tolle si spingeva a visitare periodicamente anche le zone "limitrofe" spingendosi fin dove c'erano case e, al di là del Po, a Polesine Camerini. Nelle case in cui c'era un malato, la malaria e la TBC erano malattie frequentissime al tempo, la richiesta di intervento era segnalata da uno straccio rosso esposto su asta di legno lungo la strada in prossimità del casolare.

La riforma agraria degli anni '50 ha dato ai numerosi braccianti un proprio pezzo di terra da coltivare ed ha dato nuova linfa al paese.

I terreni sono stati bonificati dal conte Torchio che, pare, debba il titolo nobiliare proprio ai meriti della bonifica. L'opera di bonifica partì dalla chiusura del vecchio ramo del Po di Camello ridottosi a canale e di lì è poi avanzata fino a Ca' Mello e quindi verso Scardovari. La coltura principale del tempo era la risaia.

Un episodio curioso si registra a Tolle durante il secondo conflitto mondiale. Il monumento bronzeo che tutt'oggi è presente nella piazza della frazione, ad un cero punto, sparisce. Durante e dopo la guerra si susseguono le ricerche in Italia ed in Germania per poi scoprire che, forse per paura che i tedeschi lo portassero via, era stato nascosto in un sottoscala.

LO STRADARIO

AREA DI CIRCOLAZIONE
AREA DI CIRCOLAZIONE
Piazza Monumento Caduti Via Mazzolari Don Primo
Via Amendola G. e G. Via Mentone
Via Belfiore Via Montale Eugenio
Via Ca' Dolfin Via Pavesi Cesare
Via Chiesa Damiano Via Po di Tolle
Via Deledda Grazia Via Quasimodo
Via Gonella Guido Via Risorgimento
Via Marzabotto Via Silone Ignazio
Via Trieste Via Villa Marzana

 

Calendario

Calendario eventi
« Febbraio  2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        
             
Comune di Porto Tolle - Piazza Ciceruacchio, 9 - CAP 45018 - Tel: 0426 394411 - Fax: 0426 394465
P.Iva: 00201720299 - Pagina Facebook - Canale YouTUBE
E-mail: portotol@comune.portotolle.ro.it - Posta elettronica certificata (PEC): affarigenerali.comune.portotolle.ro@pecveneto.it