logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Dicembre  2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

News

Avviso: manifestazioni temporanee a carattere commerciale – Obbligo presentazione SCIA e/o richiesta licenza in modalità telematica tramite il SUAP


Oggetto: manifestazioni temporanee a carattere commerciale (sagra, festa, chioschi, somministrazione temporanea, commercio temporaneo, enogastronomia, eventi) – Obbligo presentazione SCIA e/o richiesta licenza in modalità telematica tramite il SUAP

 

Una domanda frequente è la seguente: in occasione di particolari date (es. Carnevale, Capodanno, Ferragosto, ecc…) un pubblico esercizio organizza un intrattenimento danzante, senza pagamento del biglietto d’ingresso e senza allestimento di strutture o palchi per lo stazionamento del pubblico e l’esibizione dell’orchestra. Si chiede se l’intrattenimento danzante debba essere autorizzato come pubblico spettacolo ai sensi degli artt. 68/69 del T.U.L.P.S. oppure se, essendo occasionale e non a scopo imprenditoriale, possa essere contemplato nell’attività di pubblico esercizio senza rilascio di ulteriori autorizzazioni, ma con la sola comunicazione alla SIAE da pare del titolare dell’esercizio.

In termini generali, il carattere sporadico e non imprenditoriale dell’intrattenimento e l’assenza di orchestra/gruppi musicali e di strutture o allestimenti che trasformino il locale possono essere considerati elementi idonei a escludere il carattere di pubblico spettacolo dell’evento e, quindi, la necessità di rilascio di autorizzazione o di presentazione della SCIA.

Infatti, a seguito dell’abrogazione del 2° comma, dell’art. 124 del R.D. n. 635/1940, si possono svolgere, in virtù del titolo abilitativo per l’esercizio della somministrazione al pubblico di alimenti e bevande e senza le necessità di presentare la SCIA o ottenere il rilascio dell’autorizzazione ai sensi del T.U.L.P.S. soltanto i piccoli trattenimenti musicali non danzanti, nel caso in cui gli stessi siano accessori e meramente complementari rispetto all’attività principale di somministrazione e a condizione che non sia imposto il pagamento di un biglietto di ingresso e le consumazioni non siano aumentate, il locale non sia trasformato in sala di intrattenimento e siano rispettate le disposizioni vigenti in materia di sicurezza, prevenzione incendi e tutela dall’inquinamento acustico.

Se l’evento che il titolare dell’esercizio intende effettuare è un intrattenimento danzante dovrà presentare la SCIA nel caso in cui l’evento abbia un massimo di 200 partecipanti e si svolga entro le ore 24 del giorno di inizio oppure, nel caso in cui non ricorrano tali condizioni, dovrà richiedere il rilascio di autorizzazione ai sensi degli articoli 68/69 del T.U.L.P.S.-

 

 

Si avvisa che, con decorrenza 1° settembre 2017, la SCIA e/o la richiesta di licenza relative alle attività sagra, festa, chioschi, somministrazione temporanea, commercio temporaneo, enogastronomia, eventi, dovranno essere presentate esclusivamente tramite lo Sportello Unico Attività Produttive -SUAP (portale Impresa in un Giorno), secondo quanto previsto dal D.P.R. 7 settembre 2010, n. 160 e dal D.lgs. 26 marzo 2010, n. 59. Pertanto, le eventuali SCIA e/o richieste che pervengano in formato cartaceo, tramite posta elettronica o con ogni altra modalità diversa dal SUAP, non saranno accolte e verranno restituite al mittente. 

 

Si definiscono “manifestazioni temporanee” gli eventi organizzati da privati oppure da enti pubblici, che si svolgono, per un periodo di tempo limitato ad uno o più giorni, su aree private oppure su aree pubbliche di cui il Comune o altro Ente, abbia concesso la disponibilità.

 

Normalmente le manifestazioni trovano spunto in una ricorrenza locale, oppure in una riunione straordinaria di persone determinata dalle più svariate circostanze (si pensi, ad esempio, ad una manifestazione sportiva oppure culturale e via dicendo).

 

Si caratterizzano perloppiù per la presenza di una o più imprese(ma anche di soggetti che non sono qualificabili come "imprese", quali soggetti del terzo settore, associazioni di volontariato, parrocchie, etc) che svolgono attività di commercio al dettaglio, sia di generi alimentari che non alimentari, nonché di somministrazione di alimenti e bevande (nel linguaggio comune si parla di sagre e chioschi).

 

L'avvio delle attività temporanee di commercio e di somministrazione  è soggetto a SCIA da trasmettere al SUAP esclusivamente online;  fa eccezione la vendita  esercitata da imprenditori agricoli in occasione di sagre, fiere, manifestazioni a  carattere  religioso, benefico o politico o di promozione dei prodotti tipici o locali, che può essere svolta senza formalità (cioè senza presentare la SCIA), per effetto del DECRETO-LEGGE 21 giugno 2013, n. 69 Disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia.

 

Sovente, ma non sempre, al commercio e/o somministrazione si affianca anche lo svolgimento di un pubblico spettacolo. A seconda della tipologia di spettacolo sarà necessario presentare la SCIA o la richiesta di licenza, ai sensi degli art. 68, 69  e 80 del TULPS, da trasmettere al SUAP esclusivamente online. Se la manifestazione si svolge su area pubblica chi partecipa deve chiedere ed ottenere l’occupazione di suolo pubblico prima di poter avviare l’attività.

 

Trattandosi comunque di attività “commerciali” ciascuno dei partecipanti alla manifestazione è tenuta a presentare la SCIA temporanea di avvio dell’attività; in caso di vendita e/o somministrazione di alimenti e bevande, deve essere presentata anche la comunicazione per attività temporanee ai fini della sicurezza alimentare.

 

Per maggiore chiarezza si allega una mini guida alla selezione dei procedimenti tipici di manifestazione temporanea.

 

Ulteriori chiarimenti potranno essere richiesti direttamente al Servizio Attività Produttive, ai recapiti indicati in calce alla presente.

 

 

Il Responsabile del Servizio Tributi e Attività Produttive

Marzia Marangon

 

 

In allegato: mini guida procedimenti manifestazione temporanea.

 

Allegati Notizia

Data ultimo aggiornamento: 19/12/2017
Comune di Porto Tolle - Piazza Ciceruacchio, 9 - CAP 45018 - Tel: 0426 394411 - Fax: 0426 394465
P.Iva: 00201720299 - Pagina Facebook - Canale YouTUBE
E-mail: portotol@comune.portotolle.ro.it - Posta elettronica certificata (PEC): affarigenerali.comune.portotolle.ro@pecveneto.it