Imposta di soggiorno

telefono 0426 394442
fax 0426 394465
email: tributi@comune.portotolle.ro.it


DESCRIZIONE

L'imposta di soggiorno è stata istituita nel Comune di Porto Tolle (in base alle disposizioni previste dall'art. 4 del Decreto Legislativo n. 23 del 14 marzo 2011), con regolamento approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 21 del 31.3.2014 e s.m.i..
L'imposta è destinata a finanziare gli interventi in materia di turismo compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, la manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali, nonché i servizi pubblici locali.
L'imposta si applica ad ogni pernottamento (ovvero per ogni persona e per ogni notte), che avviene dal 1° maggio al 15 settembre dell’anno di applicazione, nel limite massimo di 15 pernottamenti, anche non consecutivi nella stessa stagione turistica, nelle strutture ricettive, come definite dal citato Regolamento.
I gestori di strutture ricettive hanno l’obbligo di dichiarare i pernottamenti distinguendo quelli imponibili, quelli esenti e i rifiuti, ai fini dell’imposta di soggiorno, con cadenza trimestrale utilizzando il portale, anche se si avvalgono di portali telematici o di intermediari immobiliari.

Link: https://servizi-onlinecom.serversicuro.it/portotolle/

Il gestore della struttura ricettiva è tenuto a presentare la dichiarazione anche in caso di mancanza di ospiti presso la struttura anche per effetto di eventuali periodi di chiusura.
Per autenticarsi servono le credenziali rilasciate dall'Ufficio Imposta di soggiorno. L'ufficio consegna le credenziali di accesso a seguito della presentazione del modulo di richiesta di registrazione e di un documento di riconoscimento valido.
Le credenziali possono essere ritirate anche da persona delegata. A tal fine è necessario presentare il modulo richiesta di registrazione con delega, allegando fotocopia di un documento di identità del delegante e del delegato in corso di validità.


DOCUMENTI


NORMATIVA DI RIFERIMENTO

  • Circolare Corte dei Conti per il Veneto n. 4543 del 17/07/2014
  • Sentenza Corte Conti Sezione Riunite n. 22/2016
  • Decreto legislativo n. 23 del 14.3.2011, n. 4
  • Decreto Legge n. 50 del 24 aprile 2017 convertito con modifiche
  • Legge Regionale del Veneto n. 33/2002
  • Legge Regionale del Veneto n. 11/2013
  • Legge Regionale del Veneto 45/2014
torna all'inizio del contenuto